mercoledì 26 luglio 2017

Www... Wednesday #106


Buongiorno lettori!
Oggi è mercoledì, per cui è giorno di "Www Wednesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading, che consiste nel rispondere a queste tre domande:

- What are you currently reading (Cosa stai leggendo?)
- What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
- What do you think you'll read next? (Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

What are you currently reading? 
(Cosa stai leggendo?)


Lo ammetto: avevo provato a leggere "Orgoglio e pregiudizio" alle superiori e lo avevo abbandonato a metà. ^-^" Ora ho deciso di riprovare a confrontarmi con questo classico e per fortuna mi sta piacendo molto.

What did you recently finish reading?
(Cosa hai appena finito di leggere?)


Ho letto "Mostri di Londra" di Mala Spina, un racconto horror/vittoriano molto in stile Penny Dreadful. L'ho trovato davvero carino, e spero di riuscire a leggere presto il secondo volume della serie.

What do you think you'll read next?
(Cosa hai intenzione di leggere dopo?)


Credo che riprenderò la lettura de "Il vento di Hastings" di Morgan Llywelyn, che ho dovuto mettere momentaneamente in pausa.



giovedì 20 luglio 2017

Recensione: "Le strane logiche dell'amore" di Tania Paxia (nuova edizione)

Titolo: Le strane logiche dell'amore
Autore: Tania Paxia
Editore: Newton Compton
Prezzo: 9,90 (cartaceo) - 4,99 (ebook)
Data di pubblicazione: 04/05/2017

A volte il destino ti fa leggere il libro giusto...
Cameo Pink MacKenzie ha sangue inglese e americano nelle vene, ventisei anni, e vive in un monolocale a Londra insieme al suo adorato cane Flash. Per pagarsi l’affitto dà una mano alla madre nella sala da tè di Notting Hill, ma la sua vera passione sono i libri e dedica la maggior parte del tempo a recensirli sul suo blog Another book in the wall, ormai seguitissimo. Purtroppo, oltre alla cronica mancanza di lavoro, nella sua vita il vero assente è l’amore. Chase, otto mesi fa, l’ha lasciata per una ragazza svedese, e si è pure trasferito in Scandinavia. Da allora, il deserto. Se non fosse che la sua attenzione ricade sulla copia che una casa editrice le manda in anteprima per una recensione, e la foto dello scrittore esordiente ritratto in copertina la colpisce come non le succedeva da tempo. Qualche sera dopo, a un concerto a cui ha accompagnato un’amica, per errore rovescia un bicchiere di birra addosso a un tipo, in cui riconosce il ragazzo del libro. Ma nei giorni seguenti troppe cose intorno a quel romanzo e al suo autore non quadrano e per Cameo diventerà quasi un’ossessione scoprire cosa si nasconde dietro al misterioso Tristan Moseley…

Chi segue il blog da un po', ormai si sarà accorto che ho letto quasi tutti i romanzi dell'autrice e collega blogger Tania Paxia, che potete seguire sul suo blog Nicholas ed Evelyn e il Diamante Guardino. Le sue storie sono sempre piene di fantasia e di personaggi interessanti, ed è capace di passare da un genere all'altro con grande facilità.

In ogni caso, avevo già recensito questo romanzo un anno fa, quando uscì per la prima volta in versione self (trovate QUI la vecchia recensione). Ho però deciso di scrivere una nuova recensione approfittando del fatto che il libro è stato ripubblicato con la casa editrice Newton Compton e che ho avuto modo di leggerlo anche in questa nuova veste.

La protagonista del libro è Cameo Pink, che dopo aver rotto con Chase, il suo fidanzato storico, vive in un appartamentino di Londra insieme al suo fidato cagnolino Flash. In attesa di trovare un lavoro, Cameo aiuta sua madre Ginger alla sala da tè di cui quest'ultima è proprietaria. In più, ha un seguitissimo blog in cui si occupa di recensire libri. Proprio grazie a questo blog e a un libro, Cameo si avvicinerà a Tristan, un misterioso autore.

Che dire de "Le strane logiche dell'amore"? Il romanzo è frizzante, divertente e dolce, ben lontano dai rosa che vanno di moda al momento, pieni di mafiosi e miliardari, e per questo l'ho adorato. I protagonisti sono persone normali ma a loro modo speciali, con tutti i loro pregi e difetti, ed è impossibile non immedesimarsi in loro.
Cameo, con le sue bugie a fin di bene e la sua curiosità, rischierà di combinare un disastro dietro l'altro, e Tristan è un personaggio impossibile da non amare. Anche tutti i personaggi secondari, a partire dalla bizzarra Ginger, sono ben costruiti e rimangono perfettamente in testa. 
Lo stile dell'autrice è semplice e fluido, e le descrizioni sono sempre precise e mai pesanti. Mi è sembrato ben più di una volta di trovarmi insieme a Cameo per le strade di Londra.

Non posso non consigliarvi questo romanzo: se avete voglia di una lettura leggera, divertente e dolce farà di sicuro al caso vostro!

★★★★★

mercoledì 19 luglio 2017

Www... Wednesday #105



Buongiorno lettori!
Oggi è mercoledì, per cui è giorno di "Www Wednesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading, che consiste nel rispondere a queste tre domande:

- What are you currently reading (Cosa stai leggendo?)
- What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
- What do you think you'll read next? (Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

What are you currently reading? 
(Cosa stai leggendo?)

 

Ho cominciato a leggere ieri "Il vento di Hastings" di Morgan Llywelyn e "Mostri di Londra" di Mala Spina. Mi sa che è troppo presto per esprimere un giudizio. ^-^

What did you recently finish reading?
(Cosa hai appena finito di leggere?)


Visto che ero nel pieno del blocco del lettore, ho impiegato quasi un mese per leggere "Cress" di Marissa Meyer, anche se comunque mi è piaciuto veramente tanto.
Poi, visto che avevo paura di bloccarmi di nuovo, mi sono dedicata a una lettura molto leggera con "Matrimonio di convenienza" di Felicia Kingsley, che però non mi ha convinta granché, soprattutto nella prima parte del romanzo.

What do you think you'll read next?
(Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

Sto già leggendo due libri, per cui credo che ci penserò più in là. XD

martedì 18 luglio 2017

Teaser Tuesday #138


Nelle nostre cabine anguste e maleodoranti facemmo vela lungo la costa sassone e le rive meridionali d'Inghilterra, e poi a ovest, verso quel desolato punto che i marinai chiamano Finisterre.
Con buona ragione, pensai. Me ne stavo sul ponte traballante, i piedi piantati a terra per oppormi al rollio della nave, e ascoltavo le grida dei marinai e l'interminabile cigolio delle vele. Per una volta ero più che lieta di essere donna; la vita di mare non faceva per me, e non vi trovavo nulla di attraente, tranne l'occasionale piacere del vento salato che mi soffiava sulla faccia. Ma ogni cosa era così malferma; il pavimento, i muri, i tavoli, e i rumori della nave in movimento non cessavano mai.

Da "Il vento di Hastings" di Morgan Llywelyn

lunedì 17 luglio 2017

Segnalazione: "La figlia di Odino" di Siri Pettersen

Buongiorno, lettori! :)
Cominciamo la settimana con la segnalazione di un romanzo uscito da un po' e che sinceramente mi ispira tantissimo, essendo io appassionata di mitologia nordica. Il romanzo in questione è "La figlia di Odino" dell'autrice norvegese Siri Pettersen.

Titolo: La figlia di Odino
Serie: Raven Rings #1
Autore: Siri Pettersen
Prezzo: 21.00 (cartaceo) - 7,99 (ebook)
Editore: Multiplayer Edizioni
Genere: Fantasy
Data di pubblicazione: 08/06/2017

Il viaggio di Hirka, una ragazzina di quindici anni dai capelli rosso fuoco, inizia quando, morto il padre, girovago e guaritore, si ritrova completamente sola al mondo a fare i conti con la propria identità di "diversa": vive infatti tra persone del tutto simili a lei, tranne che per la coda, elemento distintivo di tutta la stirpe di Ym, di cui lei è priva.

Hirka conosce i poteri miracolosi di alcune erbe, e cura con generosità chiunque le si rivolga. Ma il suo altruismo è ricambiato con distacco, diffidenza e talvolta disprezzo, anche da parte di quelle persone che dovrebbero esserle amiche.
A Hirka manca anche un’altra caratteristica fondamentale: non sa evocare, e non è in contatto col Dono, un’energia che scorre in tutto ciò che esiste. La ragazzina sa che presto verrà messa alla prova durante una cerimonia iniziatica, il Rito, cui tutti i quindicenni degli undici regni di Ymslanda sono obbligati partecipare, e ha paura di essere smascherata e punita per questa sua inadeguatezza.
Ymslanda è governata dal Consiglio, formato dai rappresentanti delle dodici famiglie più potenti, con sede ad Eisvaldr, cittadella piena di torri e cupole scintillanti. Al di sopra di loro c’è soltanto il Veggente, un misterioso corvo, accudito e riverito come una divinità.
Ma il potere è intessuto di menzogne, rivalità, favoritismi.

C’è anche chi, per accrescere il proprio ruolo, fa uso di sortilegi e stregonerie, accusando però Hirka, una cosiddetta "figlia di Odino", di aver lasciato che gli Orbi, creature mostruose e letali, invadessero Ymslanda attraverso i cerchi di pietra.

In breve tempo Hirka e Rime, erede ribelle di una delle più importanti famiglie del Consiglio e amico d'infanzia della ragazza, si troveranno a combattere fianco a fianco, ciascuno alla ricerca della propria identità, per sconfiggere gli abusi e svelare i terribili segreti che hanno segnato il destino di entrambi.

Siri Pettersen è giovane, eclettica e brillante. È l'autrice esordiente che sta spopolando nei paesi scandinavi. Ha creato un mondo fantastico, ispirato dalla bellezza delle terre del Nord; al centro della sua storia c'è un'eroina fuori dal comune; la sua saga è in grado di mantenere i lettori incollati alle pagine fino all'ultima parola scritta.
Ispirata dagli inverni passati a giocare a Dungeons & Dragons, la giovane esordiente Siri Petersen ha spopolato con la sua prima saga, conquistando i giovani lettori e vincendo tutti i premi possibili in campo letterario in patria.

Di recente i diritti cinematografici del libro sono stati venduti ad una importante casa di produzione norvegese e presto apparirà sul grande schermo.