martedì 14 novembre 2017

Teaser Tuesday #141


Un corvo volteggiò attraverso il bosco avvolto dalle tenebre, a un solo braccio di distanza da Rime.  Lui sentì il battito delle ali come un alito sul viso, prima che il volatile sparisse nel buio. Poi fece il segno del Veggente.
A una certa distanza vide una sagoma. Rime si fermò. Strinse la mano intorno all'elsa della spada mentre si assicurava che il bosco non nascondesse altre creature. La luna era una falce sottile, avara di luce. Rime intuiva dei movimenti, il vento che giocava coi rami. Una nottola emise un lamento prolungato che rimase senza risposta. Per il resto non scorse altri segni di vita. Rime era solo, al di là di quella sagoma che giaceva immobile nel muschio. Si avvicinò. Era esile, e aveva i capelli rossi. Attraverso uno strappo nei pantaloni si vedeva un ginocchio sbucciato. Hirka.
Provò un senso d'inquietudine; si accucciò e le appoggiò la mano sulla schiena. Respirava tranquillamente. 

Da "La figlia di Odino" di Siri Pettersen

lunedì 13 novembre 2017

Segnalazione: "Zappa e spada", l'antologia spaghetti fantasy di Acheron Books

Buon lunedì, lettori! :)
Oggi vi segnalo un'antologia molto particolare pubblicata da Acheron Books, casa editrice che personalmente mi piace tantissimo. "Zappa e spada" raccoglie una serie di racconti di vari autori italiani, e promette di essere davvero fuori dai soliti canoni! VI lascio alla scheda. ;)

Titolo: Zappa e spada - Spaghetti Fantasy
Autore: A.A. V.V.
Editore: Acheron Books
Prezzo: 13,00
Data di pubblicazione: 6 Ottobre 217

Cajelli, De Feo, Fantoni, Gonnella, Hoffmann, Lanzoni, Leonardi, Mala Spina, Mana, Mazza, Nerdheim, Vicenzi. Questa la lista dei rinnegati che hanno dato vita a "Zappa e Spada", la prima antologia al mondo di racconti Spaghetti Fantasy! Ecco la fantasia eroica all'italiana, quella con pochi soldi per gli effetti speciali, ambientata in una contrada fantastica popolata da furfanti e villani, avventurieri senz'arte né parte e paladini male in arnese, fratacchioni e fattucchiere... insomma: braccia rubate all'agricoltura, e restituite al campo di battaglia. Perché quando l'uomo con la zappa incontra l'uomo con la spada... nasce lo SPAGHETTI FANTASY!

venerdì 10 novembre 2017

Segnalazione: "Berserkr" di Alessio Del Debbio

Buongiorno, lettori!
Oggi vi segnalo il nuovo romanzo di Alessio Del Debbio, autore di cui vi ho già parlato diverse volte qui sul blog. Alessio questa volta ha scritto un urban fantasy dalla trama molto interessante, di cui spero di parlarvi presto in maniera più approfondita! ;) Vi lascio alla scheda del libro.

Titolo: Berserkr
Autore: Alessio Del Debbio
Editore: Dark Zone
Prezzo: 14,90 
Data di pubblicazione: Novembre 21017
Disponibile su: Amazon - Ibs

Berlino, inizio del terzo millennio. La Guerra Calda è finita, gli Accordi dell’89 sono stati firmati e la città è stata divisa in sette zone, ciascuna assegnata a una delle antiche stirpi. All’interno della ringbahn vivono gli uomini, protetti dalla Divisione, incaricata di mantenere la pace e impedire sconfinamenti e scontri tra le stirpi. Misteriosi omicidi, provocati da sconosciute creature sovrannaturali, iniziano però a verificarsi in tutta la città, rischiando di frantumare il delicato equilibrio raggiunto. La Divisione incarica Ulrik Von Schreiber di indagare, aiutato dal pavido collega Fabian, ben sapendo quanto abbia a cuore il mantenimento della pace. Ma Ulrik non è soltanto un cacciatore, incarna lo Spirito Protettore della Città, l’Orso di Berlino, che non attende altro che liberare la propria furia.

Alessio Del Debbio, scrittore viareggino, appassionato di tutto ciò che è fantastico e oltre la realtà. Numerosi suoi racconti sono usciti in riviste (come Con.tempo e StreetBook Magazine) e in antologie, cartacee e digitali (come I mondi del fantasy, di Limana Umanìta Edizioni, Racconti Toscani, di Historica Edizioni, Sognando, di Panesi Edizioni). I suoi ultimi libri sono il romanzo Favola di una falena (Panesi Edizioni, 2016) e i fantasy contemporanei Ulfhednar War – La guerra dei lupi (Edizioni Il Ciliegio, 2017) e Berserkr (Dark Zone, 2017).
Cura il blog “I mondi fantastici” che promuove scrittori di fantasy italiano. Scrive articoli per il portale di letteratura fantastica “Le lande incantate”. È presidente dell’associazione culturale “Nati per scrivere” che sostiene gli scrittori emergenti, soprattutto locali, e d’estate organizza la rassegna “Un libro al tramonto” – Aperitivi letterari a Viareggio, per far conoscere autori toscani.

Pagina Facebook “I mondi fantastici – Alessio Del Debbio”: https://www.facebook.com/alessio.deldebbio/ 
Sito autore: www.alessiodeldebbio.it
Blog “i mondi fantastici”: www.imondifantastici.blogspot.it
Twitter autore: https://twitter.com/ADelDebbio

mercoledì 8 novembre 2017

Www... Wednesday #109


Buongiorno lettori!
Oggi è mercoledì, per cui è giorno di "Www Wednesday", rubrica ideata dal blog Should Be Reading, che consiste nel rispondere a queste tre domande:

- What are you currently reading (Cosa stai leggendo?)
- What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
- What do you think you'll read next? (Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

What are you currently reading? 
(Cosa stai leggendo?)


Ho iniziato da poco a leggere "The danish girl" di David Ebershoff.


What did you recently finish reading?
(Cosa hai appena finito di leggere?)



Ho letto "Questo canto selvaggio" di Victoria Schwab. La prima parte l'ho trovata molto lenta, ma andando avanti con la lettura mi sono appassionata al romanzo. La trama è piuttosto semplice, ma lo stile incalzante dell'autrice mi ha catturata.
Poi sono passata a "Wintersong" di S. Jae-Jones. La prima metà non mi è dispiaciuta, mentre la seconda l'ho trovata abbastanza insensata.

What do you think you'll read next?
(Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

Anche questa settimana non ne ho idea!

martedì 7 novembre 2017

Teaser Tuesday #140


La sala da pranzo era un'altra caverna, molto simile alla sala da ballo. I soffitti si levavano alti sopra la mia testa come le arcate di una cattedrale, e stalattiti di pietra scendevano verso il basso, coperte di fuochi fatui. Era come trovarsi tra le fauci di un mostro gigante, i cui denti minacciavano di richiudersi in ogni momento, mentre aspettavo che il mio signore e marito mi scortasse al mio posto.
Tentai di calmarmi, ma era difficile con il corsetto che mi comprimeva le costole e stringeva i miei polmoni in una morsa di ferro. Potevo fare solo brevi respiri, incapaci di calmare il mio cuore sussultante. Ma sussultava per il nervosismo o per l'eccitazione. Non ne ero sicura.
Spina, Stecco e il sarto mi avevano portato una selezione di abiti tra cui scegliere. La maggior parte era assolutamente inadatta a me: i colori troppo vivaci e troppo pallidi, tagli completamente sbagliati, modelli creati per una persona più alta, o più snella, o semplicemente più di me. Il pensiero di indossare gli abiti di un'altra donna ˗ di un'altra donna morta - mi faceva formicolare la pelle, perciò lo avevo rifiutati tutti, facendo impazzire le mie attendenti. 

Da "Wintersong" di S. Jae-Jones